6 aprile 2014 - CESANO IERI e OGGI, Cesano Boscone: la memoria e l’attualità

Dopo la mostra del dicembre 2012 in cui abbiamo proposto le immagini contemporanee del nostro comune e quella di un anno dopo realizzata con fotografie provenienti dall’Archivio Storico Fotografico del Cizanum e da alcune messe cortesemente a disposizione dalla Fondazione Istituto Sacra Famiglia è sembrato naturale chiudere il “trittico” con un’esposizione che raccontasse le due precedenti e che ne valorizzasse l’importanza di documento del nostro territorio.
Cesano Ieri e Oggi nasce così: riprendere scorci del nostro Comune tenendo come riferimento per l’inquadratura le fotografie scattate anni or sono.
Una ricerca che ci ha coinvolto ben oltre il mero scatto fotografico dovendo, in alcuni casi, interpellare storici locali e concittadini per individuare correttamente le zone da fotografare e condividendo con loro ricordi e testimonianze. E così sono tornati attuali frammenti di un mondo cancellato o profondamente modificato, una mutazione architettonica che in alcuni casi si fonda. (...)

(leggi comunicato stampa in PDF)

16 febbraio 2014 - Giorgio Tani, Acropolis

Sembra essere moderno tutto ciò che comprendiamo, mentre diventa antico tutto quello che non sappiamo più ricondurre all’uso corrente. Nel mezzo c’è la traccia dell’intuizione, il galleggiamento delle conoscenze che vengono dal passato e che vivono in un limbo inesplorato di sensazioni messe a tacere dall’affanno del vivere.
Le immagini di Acropolis contengono tutte le contraddizioni del moderno pensare, insieme all’antica e
universale sorpresa dell’esploratore: i bastioni della cittadella sono inespugnabili torri con le feritoie dell’olio bollente. Il lampione liberty è un mostro a tre teste che attende la battaglia, gli scheletri degli alberi sono radiografie di un tempo ormai morto. (...)

(leggi comunicato stampa in PDF)

1 dicembre 2013 - CESANO IERI, Cesano Boscone dagli archivi fotografici storici

Rivivere una bella esperienza, riproporre il gusto del ricordo, il piacere della ricerca più approfondita delle immagini del nostro territorio, della nostra comunità. Questi sono i motivi che hanno spinto il Circolo Fotografico Cizanum, dopo la mostra Cesano oggi” esposta nel dicembre 2012, in questa nuova ricerca fotografica.La Fotografia ha cambiato il modo di essere della civiltà stessa, soprattutto ha descritto, mostrato, documentato, scoperto, raccontato come eravamo.
Ed è proprio questo l’intento della mostra: conoscere, attraverso le immagini provenienti dall’Archivio Storico Fotografico del Cizanum e da alcune messe cortesemente a disposizione dalla Fondazione Sacra Famiglia, il proprio paese; non grandi eventi o vicende eclatanti, solo vita quotidiana, fatta di semplicità e di concretezza, significati che hanno contribuito a creare una propria storia, una identità precisa che non bisogna dimenticare. (...)

(leggi comunicato stampa in PDF)

6 ottobre 2013 - Adelio Bajardi. MILANO IN BIANCOENERO

Ad un primo fugace sguardo le fotografie di Adelio Bajardi possono sembrare "soltanto" belle immagini, ma non si può fare a meno di venire immediatamente catturati dall’ottima composizione, dall'intensità della luce, dall’armoniosità dei toni e delle forme. Milano offre tantissimi spunti fotografici ma è tutt’altro che facile da ritrarre; per svelarsi davvero questa città sembra aver bisogno di uno sguardo capace di penetrare le cose, di saperle interpretare anche al di là della loro parvenza. A quel punto non è più il nostro sguardo che si posa su quelle immagini, ma lo sguardo di Adelio: è la sua esperienza che ci parla, vediamo e sentiamo nelle immagini il suo amore per Milano, la sua città. Dice di Milano lo scrittore Carlo Castellaneta “Per me è il suo perenne mutare, la sua facilità nell’importare novità e poi nello sbarazzarsene. Ogni decennio ora in meglio, ora in peggio. Ma ferma non sta mai. Una febbre di rinnovamento la divora da quando è nata…” (...)

(leggi comunicato stampa in PDF)