3 LUGLIO 2000 DARIO GUERINI, JAZZ, NON SOLO MUSICA


La mia attrazione per il jazz è venuta certamente dopo la passione per la fotografia, anzi forse la fotografia è stata complice di questa sorta di infatuazione tardiva che ha mutato non poco i ritmi e l’organizzazione della mia esistenza (…)

Il mondo che ruota attorno al jazz è un mondo speciale fatto di passioni profonde e consapevoli, di esaltazioni controllate, di grande partecipazione e civiltà, di amori profondi e non d’innamoramenti.

Il jazz è soprattutto nei suoi musicisti. Uomini e donne, bianchi e neri.