11 NOVEMBRE 2018 - VITTORIO SCHENI VITE AI MARGINI

Vite ai margini

Esperienza con gli zingari Xorakanè nel campo dell'Arrivore a Torino.2001-2006, rivisitata oggi.
Nel dicembre 2001 fui contattato dall'Istituto IRES per svolgere un lavoro fotografico con gli zingari Xorakanè a Torino. Il lavoro è stato pubblicato insieme ad un volume di statistica sui nomadi in Piemonte nel 2005. Dopo cinque anni trascorsi con loro da un punto di vista umano e personale, mi sentii arricchito da quegli sguardi da quei giochi e da quella triste allegria che contraddistingue la vita di ogni zingaro. In fotografia si parla di caccia, indagine ed altri termini che indicano la quasi conquista di un oggetto che si usa a proprio piacimento. Per me questo è stato un lavoro svolto" insieme" a Loro che dopo naturale paura si sono prestati a far vedere la vera vita all'interno di un campo nomadi non tanto distante da quelle belle e ordinate case in cui viviamo. Il concetto di dare è meglio che prendere in fotografia non viene quasi mai valorizzato, ho cercato di scattare e successivamente portare la immagini (che dopo aver sviluppato, scelto i negativi, sono state tutte stampate a mano) in modo che potessero avere un piccolo portfolio.
Dopo 15 anni mi ritrovo a cercarli non avendoli mai dimenticati.
Molti di loro sono morti, altri sono diventati adulti e si sono sposati andando ad abitare nelle case popolari,altri ancora si sono trasferiti lasciando perdere le loro tracce, altri sono in carcere.
Con l'aiuto di Vebhia e sua moglie Hanka ho voglia di ritrovarli per rincontrarli e riprenderli adesso.

Glielo devo

(leggi comunicato stampa in PDF)